FABBRICA ITALIANA CONTADINA è un idea di EATALY


FABBRICA ITALIANA CONTADINA è un idea di EATALY e quindi di Oscar Farinetti, partita alla grande l’ undici febbraio a Milano è già al centro di alcune proteste.
FICO di EATALY è un progetto che coinvolge l’eccellenza agroalimentare italiana, educazione e intrattenimento. Quotazione in borsa, 5000 nuovi posti di lavoro, 6 milioni di visitatori l’anno.
Il tutto partirà nel 2015 a Bologna sull’area del centro agroalimentare (Caab) della città.
Un progetto a energia verde e a km zero, grazie al più grande impianto fotovoltaico in Europa installato sui tetti del Caab, il centro agroalimentare di Bologna.
FiCo sarà articolato in aree specifiche fra coltivazione, produzione, ristorazione, studio-ricerca-didattica, commercializzazione.
“Il progetto F.I.CO. – dice la vicesindaco di Bologna Silvia Giannini – rappresenta un punto di incontro ottimale tra idee, risorse e soggetti privati e pubblici in grado di perseguire molteplici e ambiziosi obiettivi: la valorizzazione di un importante spazio pubblico (il Caab, partecipato all’80% dal Comune) e del mercato ortofrutticolo in esso insediato.
E ancora, la diffusione della conoscenza delle eccellenze agroalimentari made in Italy e la possibilità di fruirne, in un luogo che sarà unico e avrà un marchio, Eataly, apprezzato in tutto il mondo.
F.I.CO. avrà inoltre una forte attrattività per il turismo, in particolare per i giovani e le famiglie e vedrà una forte connessione con le attività delle nostra città: culturali, commerciali e di promozione turistica”.
Intanto Oscar Farinetti nomina Massimo Bottura come art director culinario.

di Matteo Robustella Accademia dei Professionisti (Legge 4/2013)